Condividi su

Acne e cicatrici

L'acne è una patologia che viene quando vuole e va via quando vuole: nel periodo di attività (che può durare anche molti anni), oltre alle terapie di sostegno, bisogna sforzarsi di evitare "buchi e macchie" definitive. La comparsa, infatti, di grosse papule e pustole, che il paziente, spesso, gratta o strizza da solo, può esitare in cicatrici definitive dette "a colpo di piccozza".

Lesioni di maggiore dimensione e che si uniscono fra loro (acne conglobata) possono determinare cicatrici ancora più importanti e, a volte, rilevate. La cura deve quindi prevedere il controllo delle nuove "fioriture" e il trattamento delle lesioni in fase acuta.

Le cicatrici "vecchie" possono essere migliorate con vari presidi: peeling, biostimolazione, filler.

Chiamaci al numero 06 83 52 38 72 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina